Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR

Il sito utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione

Stampa

Meditazione & Digiuno - Seminario

 

Domenica dalle ore 9 alle ore 19 'La Via Del Cuore' Via Valverde,96 Botticino Sera BS

Sei sempre di corsa..?
Hai la sensazione di non riuscire a fare tutto quello che devi..?
Hai la sgradevole sensazione di essere nella centrifuga di una grande lavatrice..?
Ti chiedi spesso se la Vita è una corsa a ostacoli dove non si arriva mai al traguardo..?

Ti piacerebbe fermare, per un po’, il tempo..?
Ti piacerebbe essere felice il doppio pur facendo la metà..?
Ti piacerebbe uscire dal cestello della lavatrice, e osservare il mondo..?
Ti piacerebbe riuscire a sorridere proprio nel bel mezzo di una ‘tempesta’ sicuro che c’è la farai..?
Ti piacerebbe addormentarti serenamente la sera e svegliarti contento il mattino..?

É sufficiente fermarsi un attimo…

Lasciarsi andare…
Rilassarsi…
Ritrovare il proprio centro...
Ricaricarsi…
Riprendere le proprie attività,
rinati, ricaricati e in ARMONIA con la VITA.

Tutti i nostri problemi derivano dall'attaccamento, e la meditazione è il mezzo mediante il quale disimpariamo la nostra tendenza all'attaccamento. Quando molliamo la presa, sorge una sensazione naturale di spazio:questa è la meditazione. Lasciar la presa ed aggrapparsi sono entrambi stati della mente;questa mente che quando non stiamo attenti è così gradevolmente, intelligentemente, sofisticatamente ingannevole. La meditazione è il sentiero della semplicità, dell'apertura, del mettere a punto, dell'affrontare la mente: usare la mente per domare la mente. La base della pratica della meditazione è il rilassamento. E' estremamente importante che stiate comodi e consentiate a pensieri ed emozioni di acquietarsi. Non c'è nulla da raggiungere o portare a compimento così lasciate andare. Lasciar andare ogni solennità, e perfino l'idea stessa che state meditando. Lasciate che il vostro corpo rimanga così com'è, e respirate come vi viene, naturalmente. Quanto alla mente, la cosa essenziale non è sopprimere i pensieri o troncarli, ma semplicemente lasciarli esistere senza lasciarsene sedurre o distrarre. Non cercate di manipolarli. Se state sognando o pensando, limitatevi a sognare o pensare. se non aggiungete altro carburante, i pensieri si estingueranno da soli. Ogni respiro è Vita: semplice, possente, normale e libero. Se espirate e poi non inspirate più siete morti. Limitatevi semplicemente ad essere consapevoli del respiro mentre viene e va: dovreste essere appena presenti ed attenti. Siate con il respiro, fluite con il respiro. E' come se foste Nuvole che attraversano il cielo, o prati mossi dal vento: limitatevi ad essere qui. Dopo un po' di tempo che sarete consapevoli del respiro, il respiro stesso, colui che respira e l'atto di respirare diverranno una sola cosa...

(Sogyal Rinpoche) 

***

Per digiuno si intende un periodo di uno o più giorni nei quali ci si alimenta delle proprie riserve nutritive, bevendo al contempo almeno due-tre litri di acqua oligominerale al giorno.
Tali riserve sono impropriamente chiamate “grasso” o “adipe”, ma questo non è esatto: infatti le riserve nutritive di un individuo vanno ben oltre il grasso stesso, comprendendo sali minerali, vitamine, proteine e zuccheri.
Ad esempio, in ognuno di noi esistono riserve di vitamine del gruppo B che coprono il fabbisogno di svariati mesi.
Pertanto risulta chiaro, da quanto è stato appena detto, che chi si sottopone ad un digiuno, in realtà, non è realmente a digiuno, ma sta semplicemente nutrendosi di cibo precedentemente accumulato e che non è stato in grado di smaltire a tempo debito.
In altri termini, durante il digiuno ci si alimenta con sostanze nutritive endogene, cioè interne al nostro organismo, invece di utilizzare cibo esogeno, cioè proveniente dall’esterno.
Inoltre, l'attenta lettura della fisiologia del digiuno dimostrerà che l'organismo umano ha una capacità "innata" di adattarsi a questa condizione, anzi il digiuno costituisce per l'organismo un potentissimo alleato per guarire.
Digiunoterapia (perché digiunare é una vera terapia per il corpo) si offre a noi con più sfaccettature tutte naturalmente correlate fra di loro. La prima é il digiuno depurativo, quella che consente al corpo di liberarsi di tutte le tossine accumulate nel tempo ed acquisite per cause diverse. Poiché durante il digiuno il corpo si nutre solo di acqua é evidente che si perda anche peso ma l’effetto indotto del digiuno per dimagrire può avere risultati brillanti solo sul breve. Il periodo di digiuno ci offre infatti l’opportunità di “resettare” le istruzioni che abbiamo dato al nostro organismo fino a quel momento e di ripartire, terminato il digiuno, con altre regole nutritive.

TwitterLinkedin